trasferta in Austria per l’OETZTALER marathon

Risultato prestigioso nella Oetztaler.

ICH HABE EINEN TRAUM… HO UN SOGNO…
Era questo il sogno della nostra Elisabetta Del Monaco ad inizio stagione: arrivare a centrare il podio nella sua categoria nella durissima prova di Soelden.
Domenica 28 agosto in quel di Soelden ( Austria ) si è corsa la 31° edizione della Oetztaller Marathon, certamente una delle più dure gran fondo d’Europa.
Noi del team Isonzo eravamo presenti con la nostra super-Betty. Come detto era il suo obiettivo stagionale, tutto era in relazione a questo evento: tutti gli allenamenti, le lunghe distanze, le varie gran fondo cui ha partecipato, tutto con l’idea di arrivare a Soelden carica e preparata, per cercare di raggiungere il podio nella sua categoria.
La prova austriaca non presenta sconti: unico percorso…tremendo!
Partenza all’alba (sperando in una bella giornata) poi 238 km da percorrere con un dislivello di ben 5200 mt… “roba da super tappone dei grandi giri dei professionisti”.
Quattro salite per quasi 100 km di salita. Subito il Kuthai, 16 km per scollinare a 2000 mt, poi la più semplice, ma lunga: il passo del Brennero, poi entrati in Italia è la volta del passo Giovo: 15,5 km per scollinare a 2085 mt. Una volta scesi a San Leonardo in Passiria, la volta del “mostro”: il passo Rombo. Durissimo perché arriva dopo oltre 180 km di bici, per presentare un conto salato: 28 km con un dislivello di quasi 1800 mt per scollinare ai 2509 mt.; dal passo che segna il confine con l’Austria ormai solo discesa fino all’arrivo. La giornata fortunatamente era bella e soleggiata, affrontare questa prova con la pioggia sarebbe stato un incubo ( qualche edizione ha visto pure la neve sul Rombo ). Tra i quasi 5000 iscritti la nostra Betty non si è persa d’animo e km dopo km ha visto avverarsi il suo sogno: 238 km pedalati in 10h 20’39 che le sono valsi il tanto sperato podio con il terzo posto di categoria … a soli 2 minuti dalla seconda classificata.
Chissà se a dar ulteriore forza alla nostra atleta, sono state le scritte di incoraggiamento sui tornanti negli ultimi km del passo Rombo ( se non si sono cancellate con la pioggia del venerdi’ ), scritte da uno dei nostri atleti, che un paio di giorni prima passava tra quei monti a “ caccia di passi” !
Comunque complimenti alla nostra atleta che per l’ennesima volta ha dimostrato la sua grande tenacia.

Beraldo G,

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi