MONDIALI. Bartelloni: “le cadute hanno messo nervosismo” da tuttobiciweb.it

La migliore delle azzurre? Beatrice Bartelloni, goriziana di Staranzano, che passa la linea d’arrivo in ottava posizione. “Non siamo riuscite a fare il treno per la volata come volevamo spiega la Bartelloni-. Per quanto mi riguarda ho cercato di uscire ai 300 metri ma sono stata chiusa ed è finita come sapete. In gara c’era molto nervosismo per le due cadute avvenute nei primi chilometri e la tensione era palpabile al punto che anche durante lo sprint ci sono stati numerosi sbandamenti. Mi spiace per la Ratto, eravamo convinte che potesse farcela, evidentemente la tedesca non gi è stata di grande aiuto”. Contenta del tuo piazzamento? “Un ottavo posto al mondiale non si butta, ma si poteva fare di più”.

da Rudersdal, Danilo Viganò

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi