presentazione stagione 2013

Anche la stagione ciclistica 2012 va in archivio: l’ennesima stagione densa di impegni e soddisfazioni per il sodalizio Isontino.
Il Team Isonzo amatori, capitanato dal presidente Giorgio Bordignon si appresta a continuare l’attività, sia dal lato agonistico amatoriale sia come supporto alla Ciclistica Pieris.
Nonostante il gran numero di affiliati al nostro team, anche nel ciclismo si è risentito della crisi economica che da qualche anno affligge la nostra nazione: sempre più difficile l’organizzazione di eventi agonistici, in quanto le società hanno sempre più difficoltà nel trovare sponsorizzazioni che aiutino nell’intento; inoltre mentre nelle passate stagioni i vari praticanti agonisti si iscrivevano a molte gare del calendario ciclistico, ultimamente molti hanno dovuto fare delle scelte e delle rinunce, assottigliando così le presenze nelle varie gran fondo ciclistiche.
Nonostante ciò, le maglie del Team Isonzo amatori si sono comunque viste sulle strade di tutta Italia. Anche nella passata stagione, molti di noi hanno preso parte al circuito Alpe Adria, dove oltre alle gare organizzate in regione, si è corso pure a Trento, in Slovenia e in Austria. In questo circuito si sono distinti: Roberto Rosin e Alessio Macuglia, ottenendo dei podi nelle rispettive categorie per le gran fondo; podio anche per Roberto Tomat che si è cimentato nelle medio fondo. In queste ultime gare si sono distinti anche Andrea Godina, Massimo Comelli, Giorgio Bordignon, Luciano Spanghero, Giordano Cappelli e Franco Lupieri.
Di notevole interesse anche il challenge Giordana, con diverse gare che si disputano nel vicino Veneto; qui molti dei nostri affiliati si sono presentati ai nastri di partenza, ma sopra tutti va menzionato l’inossidabile Paolo Bevilacqua, che si è distinto tra tutti noi come l’atleta che ha partecipato a più medio fondo: ben 13 il suo bottino.
Un altro atleta che merita di essere citato è senz’altro Mauro Camuffo, la nostra ruota veloce: ottimi piazzamenti nelle varie gare cui ha partecipato nel triveneto.
Non ci si può dimenticare della nostra lady Elisabetta Del Monaco, straordinaria per grinta e tenacia, sempre presente nei percorsi più duri delle gran fondo più blasonate.
Nel settore mountain bike da sottolineare le affermazioni di Stefano Lenardon , vero trascinatore dei nostri ragazzi nel settore delle “ruote grasse”.
Insomma: nella stagione appena conclusa abbiamo corso un po’ dappertutto: presenti nei circuiti a noi più vicini, presenti nelle gran fondo più blasonate d’Italia come la 9 Colli, la Maratona delle Dolomiti e la Sportful; presenti alla mitica Eroica, a varie gare Udace e gare di mtb e Marathon mtb; presenti anche all’estero in gare in Slovenia, Croazia e Austria.
Purtroppo non è andata bene per le gare che ci eravamo prefissi di organizzare ( ma non per causa nostra ). La cronoscalata al monte Sabotino è “saltata” in quanto l’esercito non ha permesso il passaggio sulla strada militare per la mancanza della sicurezza dovuta alle condizioni della stessa; mentre per quanto concerne la gara di mtb a san Martino del Carso, sono venuti a mancare i nulla osta per il passaggio su parte del percorso.
Per la nuova stagione nuovi propositi organizzativi: in collaborazione con la ciclistica Pieris, si vorrebbe organizzare una gara per allievi a Sagrado – Castelvecchio, per riproporre una gara che per 40 anni è stata organizzata dal Moser club Aiello: ovvero il trofeo in memoria di Ferrucio Zuccheri.
Per noi amatori, invece si vorrebbe organizzare la cronoscalata Peteano-Monte S. Michele, palestra d’allenamento di tutti noi ciclisti isontini.
Altra idea, sarebbe per il settore mtb: ripresentare al calendario una gara di notevole fascino e spessore: l’ardita cronoscalata in Carnia da Collina ai 2122 mt del rifugio Marinelli, che da diversi anni non viene proposta; tale gara potrebbe esser valida per l’assegnazione del campionato regionale.
Oltre a queste manifestazioni che organizzeremo se sarà possibile, saremo presenti anche per questa nuova stagione al circuito Alpe Adria e alla challenge Giordana; anche se l’urna dell’estrazione dei pettorali non ci è stata favorevole, saremo comunque rappresentati alla Maratona delle Dolomiti, mentre in gran numero saremo presenti alla 9 Colli di Cesenatico.
Gran curiosità desta la “nuova” Carnia Classic, che tralasciando il Zoncolan, presenta quest’anno il Crostis , dove purtroppo Contador e compagni si sono “rifiutati” di salire….per noi sarà terreno di sfida. Come team, cercheremo inoltre di organizzare una trasferta di gruppo in una nuova gara del calendario nazionale, alla ricerca di nuove regioni da scoprire.
Non mancheranno di certo le varie uscite di gruppo, magari alla ricerca dei splendidi percorsi che la nostra regione può offrirci, dove potremo mettere in risalto il vero spirito del nostro gruppo che accomuna alla passione della bici, l’extra del stare insieme intorno una tavola a deliziare di varie specialità gastronomiche accompagnate da un buon brindisi per l’augurio della nuova stagione.
Non ci resta che augurare a tutti una bella stagione sui pedali, portando a spasso le maglie del team Isonzo amatori.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi