ultimi colpi di pedale

Gran fondo di Umago in Istria, e….l’Eroica.

Domenica 06 ottobre il Team Isonzo ha organizzato una trasferta di gruppo in Istria per poter partecipare alla gran fondo internazionale di Umago.
Già in questa stagione, in un paio di occasioni, un folto gruppo della squadra aveva intrapreso una trasferta in Croazia, prima per una uscita di gruppo, e poi per cimentarsi nella “ Parenzana “, e visto che si sono gettate le basi per un fisso punto d’appoggio, ben volentieri il Team Isonzo si presta a portare i propri colori in terra istriana.
Già eravamo presenti nella passata edizione, che vedeva il debutto di questa manifestazione, e anche quest’anno diversi nostri atleti si sono iscritti per l’evento; tra l’altro è stata organizzata una bella gita, che vedeva dopo la gara anche un incontro conviviale per la degustazione di prodotti tipici. Purtroppo il tempo non è stato benevolo e l’incessante pioggia ha decimato i partenti, tanto che dei nostri alla fine ne sono partiti solo due: Paolo Bevilacqua e Giorgio Oliva.
Due i percorsi a disposizione dei partecipanti: uno lungo di ben 161 km con un dislivello di 1850 mt, dove non vi erano salite importanti, ma ben pochi i km di pianura, con continui strappi, tra i quali i più importanti : Kovacici, Oprtalj e Buzet; poi un percorso più abbordabile, dove i km da percorrere erano 84, con un dislivello di poco superiore ai 1000 mt.
Paolo e Giorgio hanno preso parte al percorso corto, dove comunque hanno ben figurato; a loro detta un percorso molto nervoso, con due strappi molto impegnativi e un asfalto molto brutto e scivoloso. Paolo con un 40° posto assoluto è riuscito a conquistare il terzo posto di categoria, e Giorgio è comunque arrivato al traguardo nella prima metà del gruppo.
Complimenti ai nostri, che nonostante il brutto tempo, con caparbietà hanno comunque concluso la gara. Il resto del nostro gruppo, ha comunque ben figurato nel famoso “ terzo tempo “ dove comunque siamo sempre competitivi.
Nella stessa giornata in Toscana, invece si disputava una classicissima, che in questi ultimi anni è diventato un vero e proprio evento, tanto che arrivano ciclisti da tutto il mondo per partecipare alla mitica Eroica.
Anche quest’anno eravamo presenti con Mauro Pelosin, che ormai da anni, assieme ai nostri amici Fulvio, Giorgio e Stefano partecipa a questo evento, che per loro rappresenta il clou della stagione.
Forti ad aver partecipato ormai nei vari anni ad innumerevoli gran fondo, hanno trovato in questo splendido evento una dimensione, che sta contagiando molti ciclisti; ormai stufi della frenesia del cronometro si può veramente rivivere il senso del ciclismo che fu !
A Gaiole in Chianti si può veramente rivivere il ciclismo pioneristico, pedalando sulle strade bianche della provincia di Siena; quattro diversi percorsi per tutti i gusti e soprattutto per le capacità che ognuno possiede nel riuscire a “cavalcare”le vecchie bici in acciaio ( nelle migliori ipotesi ) al confronto delle super specialissime in carbonio dei giorni nostri.
Come detto quattro percorsi: 38, 75, 135 e il “super” 205 km con moltissimi km su strade bianche, con partenza libera dalle 05.00 alle 07.00 del mattino per i percorsi più lunghi.
I nostri amici hanno scelto l’avventura: pedalare per una dozzina di ore sfidandosi sul percorso più lungo: alla fine è stato un trionfo, dove manco adirlo non è stato trascurato nessun ristoro : una delle gran chicche di questa manifestazione. Grande Mauro assieme ai colleghi di pedalata.
Ora sembra proprio che per quest’anno la stagione ciclistica sia finita, a breve avremo anche la cena di fine anno, dove potremo tirare le somme di una stagione che comunque ci ha visti protagonisti.

B.G.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi