la 9 COLLI _ Cesenatico

NOVE COLLI _ Cesenatico

 

 

LA  “ 9 colli “……vuol dire semplicemente la “storia” del ciclismo amatoriale.

La decana delle gran fondo italiane, la corsa che ognuno dovrebbe provare almeno una volta, perché portarla a termine, indipendentemente dal risultato, vuol dire compiere una piccola impresa.

Domenica 18 maggio, a Cesenatico, una splendida giornata di sole ha aperto la 44° edizione della gran fondo internazionale Nove Colli di Cesenatico.Già alle prime luci dell’alba, le strade della cittadina della riviera romagnola erano letteralmente invase da un fiume di ciclisti che si dirigeva verso il porto canale, sede storica della partenza della gara.

Alle 06:00 è stato dato il start ufficiale alla prima griglia, dal sindaco cittadino e dal presidente del G.C. Fausto Coppi, team organizzatore dell’evento, a seguire tutte le altre griglie a scaglioni, fino a completare i quasi 11000 partenti.

Tracciati storici/collaudatissimi:

percorso lungo- 200 km con un dislivello di 3840 mt

percorso “corto”- 130 km con un dislivello di 1870 mt

Come ogni anno Team Isonzo presente !

Ben sette nostri atleti si son presentati ai nastri di partenza.

Tra i nostri portacolori, due hanno affrontato il percorso storico di 200 km: Massimo Comelli e Mauro Pelosin.

I nostri ragazzi non erano affatto intimoriti dal percorso che dovevano affrontare: Massimo, perché và veramente forte ed è giunto preparato alla gara, e Mauro perché ha esperienza da vendere, e il percorso lo ha già affrontato in altre occasioni.

Per loro la classica sequenza di colli da scalare: Polenta, Pieve di Rivoschio, Ciola,  Barbotto, Tiffi, Perticara, Pugliano, Passo delle Siepi e Gorolo….per un totale di ( compresi i falsopiani ) 89 km di salite.

Ottima la prova di Massimo, giunto al traguardo in 7h15’ tra i primi centinaia di atleti a giungere al traguardo. Molto più comodo Mauro, che nonostante venisse da un infortunio,  con tranquillità ( senza saltare qualche ottimo ristoro ) ha concluso nuovamente il lungo in una decina di ore.

Per la cronaca tra i big a giungere sul traguardo, vittoria per Dmitry Nikandrov.

Sul percorso più corto, invece si sono cimentati i nostri: Mauro Camuffo, Paolo Bevilacqua, Renzo Gregorin, Dario Toso e Giuseppe Famea.

Qui , sul percorso di 130 km, i colli da scalare erano quattro: Polenta, Pieve di Rivoschio, Ciola e Barbotto, prima di intraprendere la via di ritorno verso Cesenatico.

Grande prestazione di Mauro, giunto con un folto gruppo a ridosso dei primissimi, in 230°  posto assoluto in 4h02’

Ottima prestazione anche per Paolo, che ha chiuso in 4h20’.

Sotto le cinque ore anche Renzo e Dario, che con esperienza dovuta a diverse partecipazioni hanno terminato senza assilli, ma in buona posizione.

Per Giuseppe, giunto con il gran gruppo, un tempo di 5h37’.

Va’ così in archivio una ennesima grande 9 Colli….una esperienza da condividere per ogni amante del ciclismo……certo arrivare alle 22 partecipazioni del nostro Renzo Gregorin è da “mitici” !

Per ognuno una grande esperienza : chi con un tempone e una ottima prestazione,

 chi semplicemente per dire: ce l’ho fatta!

Proprio ce l’ho fatta…… a tal proposito, menzione particolare và al nostro caro presidente Giorgio Bordignon! Infatti, anche lui era presente alla 9 Colli, ma la sfortuna ( e purtroppo per lui non è la prima volta ) non gli ha permesso di concludere la gara; sull’ultimo colle un guaio meccanico lo ha lasciato a piedi, rovinandogli la giornata. Certo per lui una grande delusione, perché prodigarsi tanto per gli altri, e poi essere attanagliato così dalla sfortuna…. Auguriamogli un grosso in bocca al lupo per le prossime occasioni!

A mia personale esperienza mantengo un bellissimo ricordo quando una quindicina di anni fa ho affrontato la mia prima gran fondo, scegliendo come “battesimo” la 9 colli. Esperienza zero, ma un unico obiettivo poi raggiunto: 200 km e 9 colli da scalare !

Complimenti comunque a tutti……e alla prossima .

 

 

Beraldo G.

Da segnalare che 15 giorni prima della Nove Colli , il nostro forte Massimo Comelli, ha preso parte alla gran fondo di Desenzano del Garda, per affinare la gamba in vista del lungo percorso da affrontare poi in Romagna.

Massimo si è distinto sul percorso lungo, dove sul tracciato di 126 km doveva affrontare un dislivello di 1850 mt..

Non lontano dai primissimi, ha chiuso in 4h13’; quasi duemila i partecipanti all’evento.

 

B.G.

uno dei "cavalli da battaglia" pronto per la sfida
uno dei “cavalli da battaglia” pronto per la sfida

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi