350 ISCRITTI DECRETANO IL SUCCESSO DELLA GIORNATA DEL CICLISMO GIOVANILE ISONTINO

Con 344 iscritti la Giornata del Ciclismo Giovanile Isontino si è rivelata un successo di pubblico e organizzativo per il Team Isonzo Ciclistica Pieris.

A cominciare col Memorial Renato, Silvana e Severino Lorenzon dove 150 giovanissimi hanno invaso il paese di Pieris in una moltitudine di maglie colorate e, suddivisi nelle sei categorie, si contendevano i traguardi sprintando con grinta. Vinceva il Trofeo Lorenzon la Libertas Ceresetto sul Pedale Flaibanese e il Pedale Ronchese. Al Pedale Flaibanese anche l’ambito “Premio Chiosco”.

Foto di M. Serafini

In 108 esordienti prendevano il via del 13° Memorial Federico Carlet che si disputava in gara unica. Dopo una gara all’insegna dell’incertezza, fatta di scatti e controscatti di tutte le formazioni in competizione, la manifestazione si risolveva in volata dove a prevalere era la ruota di Paolo Vendramini (VC Montebelluna), esordiente del secondo anno, che aveva la meglio su Jordi Sandrin (Bosco di Orsago). Dalle classifiche per anno risultava vincitore del primo anno della categoria Davide Padoan (Bosco di Orsago). Il Trofeo alla Memoria di Federico Carlet andava al Montebelluna, mentre il Trofeo Autoscuola Zoff veniva conquistato dal Bosco di Orsago. La Coppa alla Memoria di Adriano “Griso” Fontana era appannaggio del Pedale Marenese.

Foto di M. Voltolina

Il coraggio di chi osa: Ongaro trionfa nel Memorial Marega Vicentini – Memorial Manunza
Mai come questa volta è stato facile scrivere un articolo di una gara di allievi. Il 21° Memorial Mauro Marega, Massimo Vicentini – 14° Memorial Diego Manunza è stato dominato dal vincitore Davide Ongaro (VC San Vendemiano) e dal secondo arrivato Igor Gallai (Bosco di Orsago) secondo arrivato. Partiti in fuga già dal primo dei tre giri pianeggianti si dividevano i traguardi volanti posti sotto l’arrivo di Pieris, per poi continuare la loro azione sull’ascesa di Castelvecchio dove passavano con un vantaggio di 1’25”. Quando sembrava che il gruppo avesse gioco facile, i due al comando imprimevano un’andatura forsennata tanto da relegare il plotone ad un distacco di 3’15” in vista del gran premio della montagna di San Martino. Qui si avvantaggiava Ongaro che riusciva a mantenere e addirittura ad ampliare il distacco sul secondo e a trionfare sotto il traguardo di Pieris impennando. Secondo Gallai, al primo anno, convinto comunque di aver segnato un’impresa. Regolava il plotone Rok Kovacic su Jan Bevc entrambi del Adria Mobil.
Al vincitore andava la Medaglia d’Oro in Memoria di Massimo e Mauro, mentre il Trofeo veniva vinto dal VC San Vendemiano. Al Adria Mobil andava il Trofeo alla Memoria di Diego Manunza mentre la Coppa offerta dagli Amici di Massimo e Mauro andava al Rog.
L’importante manifestazione contava su 86 iscritti provenienti da Friuli, Veneto e Slovenia e Croazia.

TUTTI GLI ALBUM DELLA GIORNATA:
CLICCANDO QUI POTETE VEDERE L’ALBUM DELLA CATEGORIA GIOVANISSIMI>>>
CLICCANDO QUI POTETE VEDERE L’ALBUM DELLA CATEGORIA ESORDIENTI>>>
CLICCANDO QUI POTETE VEDERE L’ALBUM DELLA CATEGORIA ALLIEVI>>>

TUTTI GLI ORDINI D’ARRIVO:
GIOVANISSIMI
arrivo g1>>>
arrivo g2>>>
arrivo g3>>>
arrivo g4>>>
arrivo g5>>>
arrivo g6>>>
classifica per società>>>

ESORDIENTI
arrivo 1^ anno>>>
arrivo es 2 anno>>>
es arrivo generale>>>

ALLIEVI
Classifica allievi>>>

This entry was posted in News. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *