Arrivano le grandi montagne …

Arrivano le GRANDI MONTAGNE

E’ giunta l’ora delle grandi montagne, è giunta l’ora per i “ciclisti duri”.
Grandi appuntamenti sia per i stradisti che per i bikers della mtb.
18 giugno Feltre: l’ora della mitica Sportful, una delle gran fondo più dure; 204 km per il percorso lungo, con 4 salite veramente toste, quelle del percorso storico : Cima Campo ( 1435 mt ), Passo Manghen ( 2047 mt ), Passo Rolle ( 1980 mt ), Croce d’Aune ( 1015 mt ).
Anche il percorso medio è di quelli tosti: Cima Campo ( 1435 mt ), Passo del Broccon ( 1615 mt ), Passo di Gobbera ( 985 mt ), Croce d’Aune ( 1015 mt ) per un totale di 134 km.
Veramente bella, una sfida per tutti: tanta, tanta montagna da “spianare”.
Quasi 3500 ciclisti, suddivisi equamente sui due percorsi.
Nel lungo vittoria per Stefano Cecchini del team asd la Bagarre Ciclistica con il tempo di 6h31’54”; sul percorso di medio fondo, vittoria per Luigi Salimbeni del team San Ginese con il tempo di 4h04’59”.
TEAM ISONZO naturalmente presente, come da anni, non mancano mai i nostri colori a questo grande evento; a rappresentarci due atleti sul percorso di medio fondo.
Riccardo Vittor, all’arrivo con il tempo di 5h15’, seguito a poca distanza dal “capitano” Paolo Bevilacqua ( 5h25’ ), davvero buona la loro prestazione.
E i bikers ?
I ragazzi “delle ruote grasse” hanno risposto con la Hero!
A Selva di Valgardena infatti si è disputata la Sella Ronda Hero.
Due percorsi veramente tosti:
un percorso di 60 km, dove dopo la partenza da Selva, bisognava affrontare Passo Gardena, Corvara, Passo Campolongo, Arabba, Passo Pordoi, Pian de Schiavaneis, Passo Sella e arrivo nuovamente a Selva. Un percorso ancora più impegnativo : ben 86 km, che dopo la prima parte analoga al percorso precedente, giunti ad Arabba, bisognava affrontare Porta Vescovo, Passo Pordoi, Pian de Schiavaneis, Canazei, Passo Duran fino all’arrivo a Selva di Valgardena.
Nei due percorsi sono risultati vincitori : sul lungo il colombiano Paez Leon Hector Leonardo con il tempo di 4h34’51”; mentre sul percorso di 60 km ad imporsi è stato Johnny Cattaneo in 3h30’35” in volata ( stesso tempo ) su Johann Pallhuber.
Enrico Minin si è cimentato sul percorso da 60 km, che ha concluso in 6h34’
Luca Ceretti, anche lui sul percorso di 60 km, concluso in 7h09’
Complimenti davvero ai nostri due portacolori, che hanno felicemente concluso la gran tosta prova.

B.G.

la " SFIDA "

la ” SFIDA “

Enrico al traguardo della Hero

Enrico al traguardo della Hero

TEAM ISONZO & amici alla Hero

TEAM ISONZO & amici alla Hero

This entry was posted in News. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *