Ancora montagne….

Arriva l’estate, arrivano le grandi salite …

Domenica 03 luglio è stata la giornata delle grandi montagne :
due appuntamenti di spessore dove i nostri atleti hanno dovuto fare i conti con scalate di montagne
non indifferenti.
Si è corso in Austria e in Trentino …
In Austria è stata la giornata del classico appuntamento a Bad Kleinkirchheim per la Radmarathon , inserita nella quindicesima edizione dell’ Alpe Adria Tour.
Classicissimi i due percorsi di questa gara : un percorso corto di 65 km con 950 mt di dislivello, dove il percorso non presentava salite di spessore, ma un continuo saliscendi; al contrario il percorso più lungo ( 106 km con un dislivello di 2140 mt ), dopo la partenza si dovevano superare per ben due volte i 2000 mt, affrontando in sequenza Schiestelscharte ( 2024 mt ), e Eisentalhohe ( 2042 mt ).
Giornata caratterizzata anche dal mal tempo…
Sul percorso lungo podio tutto austriaco, dove a vincere è stato Mario Kienzl del team RML Omya Villach con il tempo di 3h08’41” ( 4° lo staranzanese Diego Palamin, primo italiano tra i primi venti classificati ).
Tra i nostri : ottimo 92° assoluto Massimo Comelli con il tempo di 3h38’29”.
Buona la prestazione di Mauro Negro, giunto anche lui al traguardo nella prima metà del gruppo ( 4h10’ ). Sono stati più di 500 gli atleti che si sono cimentati su questo percorso.
Sul percorso più corto poco più di 200, gli atleti presenti; questo dimostra il gran apprezzamento per il tracciato più arduo.
A vincere è stato Max Moser, austriaco del team RC ARBO Raiffeisen Feld am see con il tempo di 1h45’21”. Terzo il primo italiano, ovvero Giuliano Lenarduzzi del team Chiarcosso.
42° assoluto, il nostro Paolo Bevilacqua con il tempo di 1h54’49”. a centro gruppo Roberto Rosin ( 2h13’ ), Franco Lupieri ( 2h 54’ ).
Sempre montagna…ma questa volta a Corvara in Trentino: è l’ora della gran blasonata Maratona delle Dolomiti, giunta alla trentesima edizione.
Il sogno di tutti i ciclisti , pedalare su quelle mitiche salite;
come sempre tre percorsi: 138 km ( 4230 mt d. ) , 106 km ( 3130 mt d. ) , 55 km ( 1780 mt d. )… condite dai nomi : Campolongo, Pordoi, Sella, Gardena, Giau, Falzarego e Valparola; tutti ormai conoscono queste salite . Quasi 8700 gli atleti che hanno completato uno dei tre percorsi, ma da segnalare sopratutto che tra questi, ci sono state ben 860 donne: numeri incredibili !!!
Ben metà dei partecipanti hanno optato per il percorso integrale.
Sul percorso lungo : vittoria in volata a due di Cristian Nardecchia su Stefano Cecchini con il tempo di 4h40’29”; mentre tra le donne, affermazione di Barbara Lancioni in 5h14’.
Come ogni anno… anche il Team Isonzo era presente in Val Badia.
La nostra “ Regina delle Dolomiti “, all’anagrafe Elisabetta Del Monaco: si è cimentata sul percorso lungo ( per lei l’ennesima presenza … ) in 7h21’43”.
Fantastica: PRIMA di CATEGORIA in questa prova di indubbio spessore ( senza storia la sua affermazione, con ben 22’ di vantaggio sulla seconda ….brava !
Sul percorso medio: Tullio Morgut ( 5h00’55” ), Luciano Spanghero ( 6h00’10” ).
sul percorso corto : il Sella Ronda, si è cimentato Dario Toso ( 3h25’10” ).
Passa una settimana ed ecco un nuovo appuntamento di spessore con un’altra delle gran fondo storiche; una volta si chiamava semplicemente “ Pinarello”, ora ha il nome di Pinarello cicling marathon. Siamo a Treviso, patria del blasonato marchio di biciclette.
Quest’anno appuntamento importante : siamo giunti alla 20° edizione.
Due percorsi: uno lungo di 158 km e uno più corto di 114 km.
Sul lungo le maggiori asperità erano: il Colle di Guarda, Zuel di Qua, Passo San Boldo, Passo Praderadego ( 915 mt ), Combai, e Montello; mentre sul percorso di medio fondo : Colle di Guarda,
Zuel di Qua, Combai e Montello.
Sul lungo, volata a due per decretare il vincitore: Igor Zanetti del team Cannondale su Alessandro Bertuola del team Cicli Copparo Liotto con il tempo di 4h27’34”.
Qui a Treviso, presenti sul percorso di medio fondo: Paolo Bevilacqua giunto al traguardo con il tempo di 3h16’49” e Manuel Bernardi con il tempo di 3h38’47”.
Complimenti a tutti i portacolori del Team Isonzo…..

B.G.
.

This entry was posted in News. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *